Home Lavoro Salgono le vendite porta a porta: il business è di 3,14 miliardi di euro all’anno
Salgono le vendite porta a porta: il business è di 3,14 miliardi di euro all’anno

Salgono le vendite porta a porta: il business è di 3,14 miliardi di euro all’anno

0
0

La vendita diretta è completamente cambiata rispetto agli anni Sessanta, decennio in cui questa forma di commercio sbarcò in Europa per conquistare anche il nostro paese. In Italia la vendita porta a porta genera un mercato di circa 3 miliardi di euro e impiega più di 500mila persone in tutto il paese. Non si tratta certamente di numeri da sottovalutare, alla luce di una situazione contrattuale che non viene percepita come valida dal popolo italiano.

Forti sono state le parole del presidente dell’Avedisco, l’Associazione vendite dirette servizio consumatori in merito, pronunciate in occasione del forum del settore. Il presidente di categoria Giovanni Paolino ha infatti notato che la categoria si è impegnata a combattere il lavoro in nero e ogni giorno svolge una funzione di ammortizzatore sociale molto importante. Il settore delle vendite porta a porta aiuta infatti chi ha perso il lavoro, soprattutto chi ha raggiunto una certa età a reinserirsi, impiegando anche giovani e persone che stanno cercando la loro prima occupazione.

Queste caratteristiche inducono la vendita porta a porta a diventare il futuro, molti anni dopo il boom del modello americano che da sempre rispetta questa forma di operato. È incredibile notare come negli States un commesso viaggiatore che visita casa per casa venga considerato un bravo lavoratore, mentre in Italia lo stesso professionista possa spesso essere considerato una persona della quale avere timore o come minimo diffidare. Si tratta di un preconcetto culturale, ma i dati dimostrano che la realtà sta cambiando, in Europa così come in Italia. La vendita porta a porta ha infatti generato un volume di affari pari a 24,5 miliardi di euro nel vecchio continente e si propone fra le professioni in via di sviluppo con proiezioni a 15 anni.

Il cambiamento del mercato del lavoro dell’acquisto ha infatti indotto alla gestione diretta con il cliente, un fattore che nel modello classico e abituale non era considerato possibile. Il commesso viaggiatore che visita casa per casa fa infatti questo, annulla tutte le barriere fra azienda e cliente e si propone di persona per proporre l’acquisto. Il successo dell’azienda dipende quindi dalla bravura dei suoi venditori e i dati hanno dimostrato che maggiore è la formazione e l’affiancamento, più importanti sono i risultati ottenuti dalle aziende che operano in questo settore.

L’Avedisco ha quindi scelto di imporre alle imprese che operano nel settore di rispettare una legislatura ben definita e un codice etico che può tutelare i consumatori ma anche gli stessi impiegati. Le catene di Sant’Antonio e le truffe non minacciano solamente i clienti, ma le stesse aziende, perché la comunità può fare di tutta l’erba un fascio e quindi non essere in grado di distinguere le aziende serie da quelle truffaldine. Ecco quindi la richiesta di superare una prova da parte degli operatori e di seguire un corso di formazione che può formare i professionisti della vendita porta a porta sia dal punto di vista commerciale sia umano e relazionale.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *