Home Economia La casa editrice Bompiani cambia proprietario
La casa editrice Bompiani cambia proprietario

La casa editrice Bompiani cambia proprietario

0
0

Cambio di vertici a casa Bompiani, perché la casa editrice Mondadori che l’ha avuta come controllata in seguito all’acquisizione del gruppo Rizzoli ha scelto di cederla all’editore fiorentino Giunti per un valore di 16.5 milioni di euro. Della somma complessiva, 5.3 milioni di euro fanno capo alle proprietà trasferite all’acquirente. Si tratta, a conti fatti, di una cessione dai tratti annunciati, in quanto parte della prescrizione dell’autorità in merito all’acquisizione di RCS libri avvenuta nel corso dell’anno 2015. Un’altra casa editrice era infatti già stata ceduta, ovvero la Marsilio di Palermo. Il passaggio di mano si accompagna ad interessanti dati di previsione per il 2016, in quanto Bompiani prevede l’arrivo di 15.3 milioni di euro di ricavi con un ebidta normalizzato del valore di 1.3 milioni di euro. Secondo i dati, al 30 giugno dell’ano in corso la casa editrice Bompiani deteneva l’1.8% del mercato, quindi si tratta di una realtà fiorente e positiva della scena editoriale nazionale.

Ora la manovra di cessione aspetta l’approvazione dell’antitrust per potere essere concretizzata e Giunti Editore può allargare il suo bacio di azione con l’acquisizione di Bompiani. Si tratta di una casa editrice storica, nata nel 1841 e forte di avere concretizzato nel corso del 2015 un fatturato consolidato dal valore di 198 milioni di euro. Merito della catena di 190 librerie e di un operato rivolto alle nicchie, ma anche ai grandi romanzi, binomio che ha saputo apportare benessere e lungimiranza alle casse del gruppo. Il consiglio di amministrazione Mondadori ha quindi approvato l’incorporazione del super gruppo media Banzai. Lo scopo è di legare il potere mediatico del gruppo permettendo alle singole entità che vi operano di rimanere indipendenti, ma al contempo di affinare il rapporto fra new media e stampa periodica, che rappresenta attualmente la parte più stiva e proficua del mercato editoriale di Mondadori.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *