Home Lavoro Garanzia Giovani: bonus doppio per chi assume alla fine del tirocinio
Garanzia Giovani: bonus doppio per chi assume alla fine del tirocinio

Garanzia Giovani: bonus doppio per chi assume alla fine del tirocinio

0
0

L’economia di un paese si misura anche dalle leggi che definiscono il mondo del lavoro. Molti sono stati i cambiamenti apportati con la legge di stabilità e con Garanzia Giovani, dove quest’ultima si sta evolvendo mese dopo mese e sta diventando sempre più ricca di soluzioni e di proposte dedicate ai più giovani. L’ultima in termini di tempo interessa i tirocini e l’eventuale assunzione dei tirocinanti alla fine del percorso di formazione e lavoro.

Arriva quindi il super bonus, ovvero un contributo che potrà avere un importo variabile da un minimo di 3mila euro fino ad un massimo di 12mila euro, destinato alle aziende che assumono i ragazzi che hanno svolto il tirocinio mediante il piano di Garanzia Giovani. Il contratto di assunzione deve essere a tempo indeterminato e l’ammontare del bonus dipende in primis dalla profilazione del giovane che è stato inserito nel programma di Garanzia Giovani.

Il contributo sarà quindi erogato mensilmente ed è maggiormente destinato ai ragazzi che sono più difficilmente collocabili sul mondo del lavoro, quindi persone con formazione di livello inferiore o che provengono da regioni che dimostrano un quadro economico meno vantaggioso rispetto ad altre. Si tratta di quattro profilazioni dove in questo caso il bonus è variabile da 6mila a 9mila euro.

L’incentivo potrà quindi essere fruito dalle aziende che attiveranno un contratto a tempo indeterminato a partire dal 1° marzo fino al 31 dicembre dell’anno in corso e i tirocini interessati sono quelli che si sono conclusi in data 31 gennaio. In termini generali, si tratta di una base di 50 milioni di euro stanziati dal governo per questo progetto, i quali in proiezione possono permettere che avvenga l’assunzione di circa 16mila ragazzi con il bonus minimo e di 4mila lavoratori con il bonus massimo.

Il bonus è inoltre cumulabile con le decontribuzioni che sono state previste dalla legge di Stabilità per le assunzioni stabili e secondo i dati a disposizione del governo i giovani interessati dal progetto sono in totale 825mila che sono stati presi in carico dai Centri per l’Impiego e 276mila coinvolti con la proposta di una futura collaborazione professionale da parte delle aziende. La platea totale di giovani coinvolti potrebbe quindi ammontare a un totale di circa 130mila persone in tutto il paese.

 

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *